domenica 17 gennaio 2010

il perchè

Dopo aver scritto tutte quelle belle parole nei post precedenti almeno vi devo spiegare perchè sono di nuovo qui.
Ad aprile frequentavo una psichiatra che mi ha consigliato di fare una prova per un ricovero al CDA, alla fine ho accettato, ma dopo una settimana sono voluta tornare a casa, mi sentivo frustrata. Alla fine di aprile ero totalmente in crisi e pensavo al suicidio... morale della favola mi sono ritrovata in una clinica psichiatrica, un giorno dopo mi hanno spedita nuovamente al CDA, considerato più adatto a me, dove però ho rifiutato il ricovero.
Grazie ai miei comportamenti pericolosi mi hanno imbottita di psicofarmaci e quindi via in SPDC in attesa di tornare in clinica (continuavano a darmi troppi psicofarmaci).

Sono arrivata in clinica completamente drogata e per un giorno ho dormito e parlato come fossi inetta a tutto( me l'hanno raccontato), lì ho conosciuto un sacco di persone e perlopiù l'occasione di aiutare altre persone per esempio più anziane di me mi rendeva felice, non mangiavo quasi mai, buttavo tutto nei cestini e lo sapevano..( sui 43 kg..) fino a che ho deciso di ricominciare e per la prima volta sono riuscita a mangiare in modo normale.
Ho conosciuto un sacco di ragazze e donne che mi porterò per sempre nel cuore, una studentessa di psichiatria fantastica. Ma dopo due sttimane sono uscita e non sono riuscita a mantenere un rapporto stabile con il cibo se non per qualche mese. Ah..mi è stata diagnosticata una personalità borderline.>_<" Questa esperienza mi ha cambiato la vita e ora so come sarebbero le cose se non fossero così distorte.

Il rapporto con i miei era diventato troppo instabile, il mio ex ragazzo era partito, avevo smesso di colpo di prendere gli psicofarmaci, avevo tante manie ossessivo-compulsive (ripassare sullo stesso gradino 70 volte etc) e non sapevo più dove sbattere la testa. I miei disturbi alimentari si facevano sentire sempre di più assieme ai tagli e all'abuso di alcool con un paio di conseguenti scopate da bar del sabato sera. (48 kg/ 45 kg/ 48 kg)

Ad agosto lui ha saputo di un mio tradimento, per un mese ha pensato di andare avanti con me, ma ha conosciuto un'altra ragazza ed ha avuto il coraggio di lasciarmi (dopo tutte le stronzate che gli ho fatto), ma lui non mi capiva, non mi ha mai capita ed io non ho avuto mai un briciolo di rispetto per lui. Dopo un'anno e mezzo per lui era come non fosse mai stato niente e con lei si comportava allo stesso modo.
Non ce l'ho fatta più, la mia situazione è precipitata ed ora mi ritrovo con 10 chili in più (54.5 kg) e un vuoto nel cuore.

Non ho più nulla, se non storielle occasionali con ragazzi che neanche mi piacciono.
Non so se potete capirmi...forse nessuno può...

2 commenti:

skizzata... ha detto...

nessuno può capirti, perchè la tua storia è unica, ma non sentirti sola, perchè andare avanti è possibile, basta volerlo e basta che gli altri abbiano voglia di starti vicino e volerti bene!

skizzata... ha detto...

ho appena pubblicato il post...cmq vorresti darmi il tuo msn mi farebbe piacere!